Solitudine degli Anziani

Solitudine degli Anziani

Manuela No Comments

Solitudine degli anziani: questo problema si ripropone costantemente in tutta la sua cruda realtà.

Il fenomeno della solitudine degli anziani e del loro “abbandono”, si fa sentire soprattutto nel periodo estivo o durante le festività.

Quella che vi propongo  è una notizia di due anni fa ma sempre attuale e, purtroppo, reale: alcuni cittadini chiamano la Polizia perchè sentono le urla degli Anziani vicini di casa. I Poliziotti arrivano e trovano due novantenni piangenti. Lui ha 94 anni, Lei 89 e si amano da oltre 70 anni. Sono insieme, ma urlano e piangono per il loro senso di solitudine ed abbandono da parte di tutti.

Ecco allora che i due Agenti si spogliano quasi della loro divisa e diventano solo Uomini  compassionevoli e con un gran cuore. Decidono quindi di “perdere un po’ di tempo” per cucinare ai due “giovanotti” un piatto di pasta e tenere loro un po’ di compagnia.

Ed ecco come il cucinare un piatto di pasta, si trasforma quasi in un atto eroico!

Ora, è pur  vero che in quasi tutte le città sono attivi servizi che, in modo gratuito, intervengono in modo più o meno incisivo per arginare la solitudine degli Anziani.

Si tratta per lo più di servizi erogati dai Comuni o da Associazioni che, attraverso l’impiego di volontari, fanno quel che possono per dare una risposta concreta a chi ha problemi di solitudine e bisogni di tipo relazionale.

Esistono anche servizi telefonici, a volte con numero verde, che accolgono richieste di vario tipo, compresa quella di “fare due chiacchiere con qualcuno”.

Ma tutto questo non basta. Se i vicini di due novantenni chiamano la Polizia, perchè allarmati dai lamenti che provengono dalla loro abitazione, è evidente che qualcosa, nella catena della solidarietà, non ha funzionato o è stato insufficiente.

Riflettendo su questa notizia però, io che sono una gran rompiscatole mi chiedo: cosa avrei fatto io, se fossi stata uno di quei vicini?

Avrei chiamato la polizia o avrei bussato alla porta chiedendo se era successo qualcosa e se avevano bisogno di aiuto?

In fin dei conti, due novantenni… non saranno poi così pericolosi, giusto?

Riflettiamo gente, riflettiamo 

anziani soli

la solitudine degli anziani

Il valore aggiunto dell’assistenza domiciliare

Manuela No Comments

Qual’è il valore aggiunto dell’assistenza domiciliare o, più in genere, dell’assistenza agli anziani? Sono le piccole cose che nascono spontanee, dal cuore, senza pensarci. E’ un massaggino ai piedi quando gli/le fai il bagno, il tentativo di fare una messa in piega decente con ciò che hai a disposizione, la crema sul viso, il dopobarba, è ascoltarli senza pensare ai fatti tuoi…. è una carezza quando li vedi tristi o piangere. E’ il magone che provi quando ti metti nei loro panni e gestisci la tua emozione con un sorriso che dice “ti capisco, sono qui con te!. Non è banale, non è scontato anzi, purtroppo è raro perché chi si occupa di anziani e di assistenza alla persona, se non è costantemente formato/aggiornato, supportato, motivato, dopo un po’, si stanca. E’ normale, quasi fisiologico. In oltre trent’anni di lavoro in questo campo, l’ho visto e toccato con mano tante volte. E domani? Quando ci saremo noi? Cosa vorremo da chi si prenderà cura di noi?

Come aprire un Centro Agenzia di Assistenza Domiciliare Anziani

Manuela No Comments

Negli ultimi anni in Italia sono nate società che, attraverso il sistema del franchising, vendono al potenziale imprenditore servizi standard finalizzati all’apertura di un Centro Agenzia di Assistenza Domiciliare.

Ma il sistema del franchising, oltre ad essere costoso, vincola l’affiliato ad operare in territori circoscritti, pagare diritti di ingresso, onerose royalties annuali ed applicare rigidi protocolli operativi dettati dalla casa madre!

Gli imprenditori del sociale però, per avere successo, non hanno bisogno di un marchio e rigidi dictat. Hanno bisogno di conoscenze, competenze e caratteristiche personali che nessun franchisor può dare.

Per questo ho scelto di non fare franchising,  di non vendere marchi ma di offrire , in modo flessibile e personalizzato, formazione e consulenza in base alle specifiche esigenze di ogni Cliente.

Il mio lavoro è basato su un principio etico: vendo solo ciò di cui il cliente ha bisogno ed il cliente paga solo ciò che chiede.

E’ per questo che offro ai miei clienti un’ampia scelta di opportunità formative e di consulenza: si spazia da semplici incontri di orientamento, attraverso i quali il potenziale imprenditore deciderà  in modo consapevole se aprire o meno un CAD, fino ad arrivare a pacchetti di più ampia formazione, consulenza ed accompagnamento  anche per uno o più anni.

All’imprenditore restano la libertà ed il vantaggio di denominare la propria impresa come vuole, operare sui territori che preferisce, senza vincoli e limitazioni, non sostenere fee di ingresso e royalties annuali.

Prima di affidarti ad un franchising, chiamami senza impegno! Sono certa che troveremo la soluzione che fa per te!

Nel frattempo, puoi iniziare a guardare le video-lezioni gratuite che ho messo a disposizione per te su questo sito, alla sezione “scarica gratis”. Sono certa che ti piaceranno e ti aiuteranno a fare chiarezza sul tuo futuro imprenditoriale. Clicca qui sotto ora e vedi i video gratuiti

video-lezioni gratuite assistenza domiciliare anziani

scarica gratis le video-lezioni aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

per maggiori informazioni chiamami al 3356256970 oppure 

La coabitazione come antidoto alla solitudine

Manuela No Comments

clicca qui per andare al sito delle Regione Emilia Romagna e leggere l’articolo

 

 

 

Come aprire un Centro di Assistenza Domiciliare Anziani – Soluzione numero 6

Manuela No Comments

Come aprire un Centro di Assistenza Domiciliare Anziani – Corso completo di una settimana più accompagnamento per un anno con accesso al “pacchetto grande” 

per info sui costi o fissare un appuntamento

Il pacchetto formativo completo ” Come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani” consistente in 28 ore di formazione suddivise in 4 giornate per 7 ore ciascuna presso la mia sede di Reggio Emilia, più l’accesso al servizio consulenza “pacchetto grande” per un anno dalla data del corso.

La mia formazione inoltre è tutta one to one e quindi ad alto rendimento. In pratica non ti troverai mai in un’aula con altri 20 o più discenti, perchè saremo solo tu ed io. In questo modo la formazione sarà assolutamente personalizzata e forgiata su di te, sui tuoi bisogni di acquisizione conoscenze e competenze.

Il corso completo di formazione/consulenza su Come aprire un di Centro Assistenza Domiciliare Anziani, si divide in 7 capitoli, ognuno dei quali suddiviso in paragrafi.

Ecco come è strutturato il corso completo che, come hai letto nelle altre offerte e soluzioni, potrai avere anche solo su supporto informatico PDF:

PREMESSA

Oltre a darti il benvenuto, con la premessa voglio illustrarti quali sono i servizi che, in via generale, posso offrire alle imprese che lavorano nel sociale, sia a livello domiciliare che residenziale. La premessa quindi rispecchia anche le esperienze e competenze che ho maturato in oltre 30 anni di lavoro dell’ambito dei servizi alla persona.   Qui troverai argomenti, termini e concetti molto tecnici ma molto importanti per aiutarti a prendere subito confidenza con il “linguaggio sociale e socio-sanitario”. Padroneggiare uno specifico linguaggio tecnico, sarà infatti fondamentale nell’esercizio della tua attività. Ti consiglio quindi di leggere bene anche questo capitolo perché, soprattutto alla fine del percorso formativo, ne comprenderai l’utilità e l’importanza

FATTIBILITÀ E PIANIFICAZIONE

Questo capitolo, utilizzato in parte anche per le consulenza di orientamento, ti farà entrare nel merito del businnes della tua attività e della pianificazione strategica. I paragrafi compresi nel capitolo sono:

  1. cosa è un cad
  2. cosa è necessario fare per aprire un cad
  3. la mappatura del territorio
  4. il profilo dell’imprenditore del cad
  5. le forme societarie possibili e quelle consigliate
  6. quali investimenti sono necessari per aprire un cad
  7. adempimenti burocratici e consulenti
  8. i costi del personale
  9. i costi ed i ricavi del cad

SERVIZI E MARKETING

In questa parte di corso, si andrà a definire quali sono i servizi che possiamo proporre sul territorio in cui operiamo. Si andrà quindi nel dettaglio dei seguenti argomenti:

  1. la configurazione dei servizi
  2. l’accesso al cad
  3. la comunicazione del cad
  4. strumenti e modalità di marketing del cad

CONOSCENZE TECNICHE E RELAZIONALI

Le conoscenze tecniche e relazionali, sono quegli elementi che aumentano la credibilità nostra e del nostro CAD. Gli argomenti trattati saranno quindi:

  1. la comunicazione come strumento di lavoro
  2. i bisogni degli assistiti e delle famiglie
  3. le principali patologie dell’età involutiva

QUALITÀ, ORGANIZZAZIONE E GESTIONE

Questo capitolo ti aiuterà ad entrare nel mondo della qualità in tutte le sue forme: dalla qualità attesa dal Cliente, fino alla qualità percepita. Scoprirai perchè è importante che non vi sia divario fra qualità attesa e percepita ma, soprattutto, quali strategie puoi implementare per far si che il passaparola fra le persone diventi il tuo punto di forza. Il capitolo tratterà inoltre di tutti gli argomenti riguardanti l’organizzazione del tuo cad e la gestione dei servizi:

  1. glossario dei termini tecnici e della qualità
  2. l’organizzazione e la gestione del c.a.d.
  3. la gestione del servizio alla persona
  4. la misurazione della qualità prodotta e percepita

LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

La gestione delle risorse umane è uno degli argomenti che, a ragione, sta più a cuore all’imprenditore del CAD. I collaboratori infatti rappresentano il tuo biglietto da visita, sono l’espressione del tuo lavoro e della qualità del servizio. E’ per questo che tra l’imprenditore del CAD non solo deve esprimere leadership personale, ma possedere conoscenze e competenze che gli permettano di gestire al meglio chi, di fatto, erogherà i servizi. Il capitolo prevede lo sviluppo approfondito dei seguenti argomenti:

  1. la selezione del personale
  2. la gestione del personale
  3. l’esodo del personale

CONCLUSIONI

In questa parte di elaborato troverai tutte le possibilità che ti offro come assistenza durante e post-apertura, i progetti avviati,  progetti in embrione, le convenzioni che ho stipulato con Enti o Professionisti e alle quali potrai accedere in qualità di mio Cliente. Il capitolo “conclusioni” è quindi suddiviso in:

  1. proposte assistenza continuativa
  2. convenzioni- accordi
  3. progetti futuri

Tutta la formazione su Come aprire un di Centro Assistenza Domiciliare Anziani, sarà supportata da esempi pratici e simulazioni in aula, consegna del materiale di supporto alla formazione, comprensivo di  schede tecniche e documenti esemplificativi.

Se deciderai di aderire a questo pacchetto, oltre alla formazione in aula, tutta one to one e quindi al alta efficacia e rendimento, avrai accesso per un anno al “pacchetto grande – assistenza post apertura”. Il pacchetto grande di assistenza posta apertura consiste in:

  • invio di  3 “mini guide” su file da distribuire come omaggio alle famiglie e riguardante consigli pratici di assistenza su diversi argomenti (es alimentazione, contenzione, prevenzione cadute ecc…)
  • invio di videocorso per 10 operatori equivalente a 12 ore di formazione in aula – con attestato di partecipazione dopo la verifica di apprendimento
  • entro 365 giorni dall’acquisto del pacchetto 8 consulenze organizzativo gestionali  della durata di un’ora da svolgersi in videoconferenze via Skype. In alternativa ad ogni ora di consulenza via skype è possibile scegliere 1 telefonata di 1 ora o 2 telefonate di 30 minuti. In alternativa a 4 consulenze via skype è possibile chiedere un incontro personalizzato della durata di 3 ore presso la mia sede di Reggio Emilia

Cosa succederà dopo un anno che avrai aperto il tuo centro di assistenza domiciliare anziani

Dopo un anno sarai già un imprenditore avviato ed in possesso di tutto il know how necessario per portare avanti in modo autonomo la tua attività ma, se tu avessi ancora bisogno di me, io sarò al tuo fianco come vorrai e quando vorrai. Anche quando, un giorno, deciderai di partecipare a piccole gare d’appalto, quando vorrai fare di più, ampliare e diversificare ulteriormente i tuoi servizi, siglare protocolli di intesa, accreditarti presso l’Ente pubblico e molto altro ancora, io sarò con te.

Ti basterà chiamarmi, parlarmi dei tuoi bisogni ed esplicitare le tue necessità. Sarà poi mia cura proporti in modo etico e trasparente eventuali formule di consulenza occasionale o continuativa e tu deciderai in piena autonomia se avvalerti ancora del mio aiuto e delle mie competenze.

Per maggiori informazioni e costi chiamami senza impegno o scrivimi una mail

offerta numero 1 come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

offerta numero 1 come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

consulenza personalizzata di orientamento via skype, della durata di 2 ore con fornitura di dispensa pre-formativa su come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

offerta numero 2 come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

offerta numero 2 come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

offerta numero 3 come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

offerta numero 3 come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

invio per e-mail di  tutte le lezioni oggetto della  formazione completa  più, entro 30 giorni dall’invio delle lezioni, partecipazione ad una giornata formativa di approfondimento della durata di 7 ore – come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

offerta numero 4 come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

offerta numero 4 come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

invio per e-mail di  tutte le lezioni oggetto della  formazione completa più sessione di consulenza/formazione via skype della durata di 2 ore – come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

  

offerta numero 5 come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

offerta numero 5 come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani

incontro di consulenza/formazione personalizzato della durata di 7 ore,  presso la mia sede di reggio emilia su “come aprire un centro di assistenza domiciliare anziani” con la consegna di tutto il materiale formativo ed allegati del corso completo, più una consulenza via skipe di due ore, entro 30 giorni dalla giornata formativa 

Vai alla mia pagina FB e leggi alcune testimonianze dei miei Clienti

AlmaSocialCare

Via Dante Alighieri, 6
42033 – Marola di Carpineti (RE)
Tel: 335.6256970
Fax: 0522.577712
Email: info@almasocialcare.it

Contattaci